Menu

Barriques tradizionali a fuoco

 

 



Le barriques, sono costruite con capacità da 114, 225, 300, 350, 500 e 700 litri per l’invecchiamento del vino, sia bianco che rosso.

Realizzare una barrique richiede un’elevata abilità manuale e una tecnica precisa durante tutte le fasi della sua lavorazione.

Le doghe vengono ottenute mediante la spaccatura del tronco seguendo la fibra del legno.
La prima importante fase è la stagionatura naturale durante cui avvengono i cambiamenti importanti nella composizione del legno, ovvero i fenomeni di polimerizzazione dei tannini e di eliminazione delle componenti fenoliche verdi.

Seguono altre fasi importanti, quali la rifilatura per rendere le doghe più larghe al centro e più strette sugli estremi, l’assemblaggio, che consiste nell’alternare doghe strette e doghe larghe e la tostatura.

Il calore rende il legno morbido e docile alla corda di acciaio che serra le doghe iniziando dalla parte inferiore fino a quando saranno perfettamente a contatto le une contro le altre. I cerchi devono essere di ferro galvanizzato con giusti spessori. La barrique a questo punto ha la sua nota forma e viene trasferita a tostare su di un altro fuoco.

La tostatura, insieme alla provenienza del legno e alla stagionatura, rappresenta una fase importante del processo di produzione. È in questo stadio che si producono le vaniglie e molti degli aromi. Questa fase prevede la permanenza della barrique sul fuoco per circa 50 minuti volti a fissare la curvatura della doga e a degradare il patrimonio fenolico del legno.
Oltre alla tradizionale tostatura leggera, media e forte, le nostre ultime ricerche hanno definito un protocollo di tostatura definito “a temperatura controllata”. Esso permette una maggiore e più omogenea penetrazione del calore nel legno, evitando sgradevoli bruciature superficiali, al fine di ottenere cessioni più delicate e non prevaricanti sugli aromi primari del vino.

In particolare, la superficie interna diventa, con questo procedimento, di un colore nocciola molto omogeneo e in grado di conferire maggiori profumi e sentori di frutta ai vini. Terminata la tostatura, questa è pronta per la macchina che esegue le scannellature o capruggine nelle quali verranno inseriti i fondi, sagomati da una speciale fresatrice e assemblati mediante un particolare sistema di incastro che evita l’uso dei chiodi in ferro.

SCARICA LA SCHEDA TECNICA

FABBRICA BOTTI GAMBA S.R.L.

Sede Operativa e Legale: Via Statale, 108/B 14033 Castell’Alfero - Asti - ITALIA
P.I.V.A. 00984550053
TEL. +39(0)141405930 FAX +39(0)141405922
bottigamba@bottigamba.com
×